S2E3 – Un pianeta in quarantena

Nel 2018 l’Organizzazione mondiale della sanità aggiunse il nome di Disease X alla lista dei patogeni da tenere sotto massimo controllo per la sanità pubblica mondiale. 

Oggi, su ClimateEngage, intervisto Moreno Di Marco, autore di uno studio che mette in guardia dalla possibilità di nuove epidemie ai giorni nostri, questo studio è uscito prima dei focolai di coronavirus in Cina,  e ci spiega anche perché oggi il rischio di nuove pandemie non è mai stato così alto nella storia dell’umanità.

Sull’origine di questo virus sono circolate varie fake news, ne cito alcune: a inizio gennaio sia la BBC che il Washington Times parlavano di un programma di armi batteriologiche localizzato presso il Wuhan Institute of Virology (WIV). A Febbraio invece gli Stati Uniti mettevano in guardia da una campagna online di numerosi account su TW e FB che postavano fake news riguardo un’arma biologica che la CIA avrebbe creato per attaccare l’economia cinese. Intanto l’organizzazione no profit Middle East Media Research Institute ha  raccolto una serie di notizie, sulla stampa araba, in cui il COVID 19, ma anche SARS e febbre suina sarebbero stati creati dagli Stati Uniti per un fine commericiale, quello di venderne i relativi vaccini. Ve ne dico un’altra, secondo cui The Pirbright Institute (precedentemente Institute for Animal Health del governo britannico) insieme a Bill Gates sarebbero dietro alla creazione del virus come misura per tenere sotto controllo la popolazione mondiale!

Ascolta la puntata e ricorda di consigliarla a una delle persone a cui ritieni possa interessare l’argomento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *